Il Concorso, IL PROGETTO

Le riflessioni della classe 3C sul film “Il Concorso”

Alle domande “Ti è piaciuto questo film?” e “Qual è stato il personaggio che hai apprezzato di più o con il quale ti sei immedesimato?” ecco le risposte delle ragazze e dei ragazzi della 3C!

Sally è una ragazza degli anni ’70 del Novecento interpretata da Keira Knightely. E’ dolce, educata, colta, testarda ma anche introversa: ebbene sì, pur avendo un carattere “fumino”, delle volte, quando cerca di far valere le proprie idee, dimostra un carattere chiuso che si apre solamente davanti alle persone con cui si trova bene. Lei stessa infatti afferma di non amare parlare in pubblico, davanti a più persone con idee diverse dalle sue. Ho scelto di parlare di questa ragazza perché è quella che caratterialmente mi somiglia di più, o almeno, voglio dire, è colei con cui ho più aspetti in comune. Come, ad esempio, il fatto di essere testarda ma educata. Sally è una donna che mi ispira in molte cose. Il fatto che sia colta la fa apparire ancora più misteriosa e interessante ai miei occhi. La sua forza, il fatto che ami la sua famiglia, ma soprattutto mi intriga molto il fatto che dal momento in cui incontra Jo, scopre il suo interesse profondo per il femminismo e comincia a battersi anche lei per le donne cercando di bruciare il maschilismo e il patriarcato dell’epoca.
Di Sally mi piace il modo di vestire: segue le mode del tempo, ma a differenza delle ragazze di Miss Mondo, Sally indossa capi d’abbigliamento più scuri con tonalità di marrone e lunghe giacche color cachi. Di lei mi piace anche il modo in cui si batte per le donne. Come la maggior parte delle donne dell’epoca, Sally era screditata, ritenuta inferiore perché donna. Invece con la sua intelligenza riesce a tenere testa agli uomini della sua epoca, tanto potenti e arroganti. Sally mi ha colpita inoltre per la sua voglia di imparare e conoscere cose nuove studiando, fatto che al tempo era raro poiché alle donne veniva principalmente insegnato a diventare delle buone madri e mogli che sapessero all’occorrenza mettersi in secondo piano ed essere accondiscendenti solo per piacere agli uomini. Concluse le mie considerazioni su Sally, vorrei infine spendere qualche parola a proposito del film. “Il Concorso” mi è piaciuto molto: ho apprezzato la scenografia, gli attori ma soprattutto i temi che tratta, in primis il femminismo. Trovo fantastico che delle donne si battano per altre donne; mi colpisce molto la forza di volontà delle protagoniste e la loro testardaggine nel voler ottenere i
loro diritti. In poche parole, ho amato questo film con tutto il mio cuore.

Aurora Scarapacci

Il film mi è piaciuto perché parla di diversi argomenti: razzismo, maschilismo e paura del
fallimento. Ma tutte queste situazioni migliorano grazie anche alla solidarietà.
Il personaggio che mi è piaciuto di più è Jennifer Hosten perché anche se la scoraggiano dicendole che le ragazze di colore non hanno possibilità di vincere, non si abbatte e con la sua forza di volontà continua il concorso e lo vince.

Andrea Bianchi

Il film mi è piaciuto e vorrei rivederlo… Mi è piaciuto molto perché non avevo mai sentito questa storia ed il mmodo in cui il film l’ha raccontata mi è sembrato esaustivo. Anche i riferimenti storici sono azzeccati e gli attori assomigliano molto alle persone reali. Il personaggio che mi è piaciuto di più è Jo. E’ molto ribelle e non le interessa quello che gli altri pensano di lei. Mi piace molto perché vorrei avere il suo coraggio nell’affrontare le cose. Inoltre è un personaggio che ha reso possibile tutta la storia del film. In più è anche molto simpatica e forse anche gentile.

Sofia Iandelli

Il film mi è piaciuto molto perché tratta temi importanti come il razzismo e il femminismo in maniera interessante e non noiosa. Fa riferimento in particolare all’Apartheid e al Women’s Liberation Movement. Il personaggio che mi è piaciuto di più è la protagonista, Sally, perché è una donna introversa ma anche colta e determinata. Ha messo a rischio il suo percorso universitario per lottare per il femminismo ed è molto sensibile nei confronti delle donne.

Caterina Bagnoli

Il film mi è piaciuto molto perché rappresenta la realtà dei fatti e quanto le donne sono
determinate e capaci di fare tutto ciò che vogliono e racconta anche il rischio nel cercare di ottenere qualcosa. Inoltre parla anche di solidarietà. Il personaggio che mi è piaciuto di più è Sally perché è stata molto importante nella trama del film in quanto con la sua determinazione è riuscita ad ottenere ciò che voleva, ma allo stesso tempo è una donna colta ed educata. Mi ha trasmesso molta fiducia nel lottare per ciò che si vuole
ottenere.

Charlaine Maggy Belem

Questo film mi ha fatto riflettere molto sul fatto che fino a poco più di 50 anni fa la donna era spesso ignorata e oggettificata. Guardando il film, mi sono sentito a favore delle donne che protestavano contro tutto questo perché penso che avessero ragione considerata la situazione in cui si trovavano.
Le protagoniste femministe avevano dei caratteri molto contrastanti tra loro ma tutte avevano gli stessi obiettivi, ovvero ottenere la parità.

Pietro Ginechesi

Il film mi è piaciuto molto soprattutto per il messaggio che trasmette, ovvero dà importanza a una storia che ha bisogno di essere raccontata ancora oggi. Ho adorato molto alcuni personaggi, in particolare Sally, una donna colta, sensibile e introversa ma
allo stesso tempo con molta voglia di ribellarsi.

Fatime Ilazaj

Il film mi è piaciuto perché mostra in modo diretto come le donne venivano trattate negli anni Settanta e anche perché il gruppo di femministe insegna che se vuoi qualcosa la puoi ottenere con l’impegno: le femministe lo hanno dimostrato quando hanno interrotto il concorso.

Matteo Mannini

Questo film mi è piaciuto molto perché vuol fare capire che se c’è determinazione e impegno si possono raggiungere molti risultati. Ho apprezzato molto il significato che voleva trasmettere e il modo in cui era strutturato. Il personaggio di questo film che ho preferito è Jennifer Hosten, una delle modelle nere che per la prima volta sono state ammesse al concorso di Miss Mondo. Jennifer è una persona gentile e motivata a vincere il concorso per dare coraggio e accendere un po’ di speranza nelle bambine che si trovano nella sua stessa condizione, ovvero dover fare i conti con una società che discrimina le persone in base al colore della pelle.

Temi Zecchi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...